Vita da expat, i moderni emigrati

translation services

Sabato pomeriggio di metà autunno. Den Haag. Pioggia.

Tanta pioggia.

Tra due giorni sono 4 mesi che siamo qui in Olanda, io mio marito e la nostra cucciola. Diciamo che ci siamo adattati abbastanza bene…

Beh io ancora ho qualche problema con il freddo e con la pioggia, ma dopotutto l’ho scelto io di venire in un paese notoriamente dal tempo “ballerino” quindi poco ho da lamentarmi…..potevo starmene in Kenya dove fa 30 gradi e sole (quasi) tutto l’anno…

Io lavoro full time, 5 giorni alla settimana, sabato e domenica libere. Non posso lamentarmi proprio, e un segnale che mi sto integrando con i dutch è che mi sento in diritto di dover chiedere un part time e lavorare 3-4 giorni alla settimana. Eh sì, perchè ho una bimba e devo passare del tempo con lei! E’ davvero difficile che qualcuno con figli lavori full time qui..ma siccome ancora sono l’unica che lavora a casa il mio sogno del part time lo faccio slittare di qualche mese..

Questione bici.

Io non l’ho mai presa per andare a lavoro (ci metterei circa 15 min..) !! E’ che anche se c’è il sole la mattina, prima di tutto ti può capitare che quando esci da lavoro tiri un vento pazzesco (se non lo fa già di mattina) o peggio ancora ci sia il diluvio universale. Quindi semplicemente mi prende troppo male. Poi…fa freddo!!!!!!!!!! 

Per il resto il fine settimana ci muoviamo solo in bici, e mio marito imperterrito prende la bici ogni giorno, sfidando qualsiasi condizione atmosferica. Beato lui (e fortuna che viene dal Kenya..)

Cibo e spesa

Paese che vai, usanze che trovi. E io mi adatto sempre molto bene in questo…A parte un primo smarrimento iniziale davanti ai supermercati, scaffali pieni di alimenti che (quasi) non conoscevo, e anche quelli che dovevano essere famigliari mi sembravano un po’ strani..(zucchine giganti..) ora ho iniziato :

  • A fare la spesa all’ Albert Heijn con la bonus card
  • A fare la spesa al Jumbo e tornare a casa con il palloncino giallo
  • A comprare il fillet american splamabile e strani composti di carne/uova/maionese
  • A mangiare a lavoro i suddetti strani composti splamati su pane a fette …e formaggio a fette.
  • A fare la spesa al The Hagse Markt, comprando tutti il comprabile ad 1 euro al kilo.
  • A sovraccaricare la bici di spesa e riuscire ad arrivare a casa, anche sotto la pioggia
  • Sto imparando anche a cucinare!!!

Il fine settimana

Io adoro il fine settimana.. (e chi no?) a parte il rituale della spesa del sabato mattina, poi, tempo permettendo, ce ne andiamo a scoprire gli angoli di questa bella città e tutti i parchi possibili ed immaginabili. La scorsa settimana ci siamo anche fatti un bel giro nello Scheveningen Bosjes, uno dei tanti boschi in città.. per non parlare poi della nuova fattoria degli animali appena scoperta sempre a Scheveningen, dove abbiamo passato la domenica mattina!!!

Scheveningen beach, festival

Direi che il nostro processo di integrazione prosegue bene…L’asilo multiculturale della piccola peste ci piace molto (e anche a lei!) una volta alla settimana preparano cibo internazionale e fanno sempre un sacco di attività portando i bimbi spesso in giro. Sono pochi bimbi, e da tutte le parti del mondo, e la cosa mi fa molto, mooolto piacere.

Ah, iniziamo anche a pronunciare qualche parola in dutch..ma giusto qualcuna..

Ora vedremo come ci adatteremo anche al rigido clima invernale….

malaikadany

Nata in Italia nel 1980 con l'immenso desiderio di viaggiare e conoscere luoghi e culture sempre nuove. A 28 anni mi sono trasferita in Kenya dove ho vissut anni stupendi. Al momento mi trovo in Olanda con la mia splendida bambina e viaggio appena posso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *