Visitare Doha in una giornata

Doha non rientra generalmente tra le destinazioni principali di un viaggio, ma, come le sue vicine Dubai ed Abu Dhabi, è spesso meta di scalo quando si viaggia verso i paesi asiatici o verso l’Africa, in quanto hub di una delle principali compagnie aeree che serve queste tratte, la Qatar Airlines.

Così come spesso capita, anche noi ci siamo trovate a transitare a Doha durante il nostro viaggio verso lo Sri Lanka, e per ridurre i costi del volo (che essendo alta stagione era piuttosto caro), abbiam optato per uno scalo lungo di circa 20 ore.

L’Aeroporto di Doha

Si respira aria di Medio Oriente già a partire dal lussuoso aeroporto, con boutique di alta moda e ristoranti chic. Subito fuori dall‘Hamad International Airport, si trovano i taxi pronti a portarvi in centro città per tariffe abbastanza economiche.

L’aeroporto si trova a circa 20 minuti di viaggio dal centro di Doha.

Little traveller doha airport

Dove dormire a Doha

Avrete dedicamente l’imbarazzo della scelta per prenotare il vostro hotel a Doha, in quanto questa città è praticamente piena di hotel, essendo anche molto frequentata per viaggi d’affari.

Io avevo prenotato il nostro hotel su Booking.com , il Century Hotel di Doha, hotel non pretenzioso ma pulito e dal personale cordiale.

La proprietà è situata vicino al porto di Doha, e a due kilometri a piedi dal Souq Waqif, ed ha costi abbastanza contenuti (una doppia per 40 euro a notte senza colazione).

Per un soggiorno più lussuoso, vi consiglio invece l‘Intercontinental Doha, del’IHG group (e ve lo consiglio perchè ci lavora una mia cara amica!)

 

Cosa fare a Doha in mezza giornata

Dopo aver passato la notte in hotel ci rimanevano circa 6 ore per visitare Doha prima di tornare in aeroporto e proseguire il nostro viaggio verso lo Sri Lanka.

Dovendo scegliere cosa fare, e viaggiando con una bambina di sei anni, abbiamo optato per una passeggiata al porto di Doha e un giro al Souq Waqif, per immergerci nell’atmosfera orientaleggiante di Doha.

Dal nostro hotel, con una breve camminata, abbiamo raggiunto Al Corniche, la strada che da direttamente sul mare e sul molo dei Dhow: l’ambiente è estremamente pulito e tutto molto preciso, con lo skyline di Doha sullo sfondo e il museo dell’arte Islamica anch’esso affacciato sul porticciolo. Si passeggia molto tranquillamente durante le prime ore della mattina, prima che diventi troppo caldo e che l’ombra si trasformi in una necessità.

Al Corniche Doha

Passeggiando lungo la Al Corniche e il suo curatissimo parco, si raggiunge una delle entrate del Souq Waqif.

Il Souq si perde in un labirinto di stradine, spezie, profumi e tappeti: non vi sorprenderebbe veder spuntare da qualche parte un Aladin intento a rubare una mela da qualche parte per intenderci!

Molti negozi chiudono tra mezzogiorno e le 4 del pomeriggio, orari più caldi della giornata, ma la grandissima varietà di ristoranti vi terrà sicuramente impegnati.

Noi abbiamo optato per un succo di frutta fresca, e ci siamo riparate dal sole cocente girando tra le vie interne del souq, più fresche.

souq waqif

Oro, chincaglierie, souvenir, statue, tessuti, profumi, animali, spezie… Ce n’è davvero per tutti i gusti, e abbastanza per passare qualche ora immersi in quest’atmosfera da Mille e una notte.

Mangiare a Doha

Se vi trovate nel Souq Waqif potrete deliziare il vostro palato con uno dei ristoranti più quotati della zona, il Bandar Aden Restaurant che offre cucina yemenita deliziosa.

All’intercontinental Doha invece, troverete un’ampia scelta di ristoranti (dalla colazione, pranzo e cena). Io vi consogli il Coral All Day dining, ideale soprattutto per chi viaggia con bambini piccoli, e dal menù arabico ed internazionale.

In Aeroporto a Doha

L’aeroporto di Doha è sicuramente molto ben servito, con una varietà di ristoranti, aree gioco e relax, lounges, e negozi.

A ritorno dallo Sri Lanka, sempre per questioni di budget, abbiamo avuto uno scalo di circa 7 ore, notturne in aeroporto.

Eravamo io e mia figlia sole, tutto l’occorrente nei nostri bagagli a mano e un po’ di stanchezza.

Abbiamo deciso di impiegare il tempo tra un pasto leggero in pizzeria (Soprafino), qualche gioco nel playground con le sculture di Tom Otterness e un po di riposo in una delle quiet lounge dell’aeroporto.

Cosa farei diversamente la prossima volta?

Sicuramente cercare posto nelle quiet lounge molto prima, perché avendo deciso di andare a riposarci verso mezzanotte, praticamente ogni divano era già stato preso e ci siamo trovate ad arrotolarci in un angolino. Per il resto, seppur non mi sia rimasta nel cuore, posso dire di aver apprezzato la passeggiata nel Souq di Doha!

Dubai ed Abu Dhabi offrono sicuramente di più al viaggiatore in transito rispetto a Doha, ma l’importante per noi era mantenere i costi più bassi possibile e raggiungere la nostra meta, lo Sri Lanka, e in fondo penso sempre che ci sia qualcosa da scoprire in ogni città, e così è stato anche per Doha!

 

P.S.: Il link a Booking.com  è con il mio referral. Questo significa che se vi iscrivete a booking utilizzando il mio link io avrò guadagnato qualcosa, e voi avrete il 10% di sconto sulla vostra prenotazione.

 

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Sara Chandana ha detto:

    Ciao, anche io sono a stata a Doha per qualche ora. Grazie a un lungo scalo. Avevo scoperto che per lunghi stop over le compagnie aeree, anche nel mio caso la Qatar, devono fornire il pernotto e così è stato! ☺

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *