Viaggiare in Normandia

translation services

La Francia è uno stato che ho avuto la fortuna di esplorare e percorrere più volte, e a parte qualche viaggio a Parigi l’ho girata molto on the road.

Descrivere le bellezze di questo paese in un solo post sarebbe impensabile, oggi quindi, ispirata da una magnifica giornata uggiosa tipicamente nord europea (no scusate non so quanto reggo ancora in muffaland…) e soprattutto riflettendo sul Giorno della Memoria, vorrei parlarvi della bellissima costa della Normandia.

Notre Dame Rouen

Tempo fa ho visitato la zona dell’Alta Normandia, che per intenderci comprende le spiagge del famoso sbarco in Normandia e molti luoghi simbolici della seconda guerra mondiale.

Il mio punto di partenza è stata l’incantevole città di Rouen, che peraltro è rimasta illesa durante i bombardamenti della guerra. La città vi affascinerà con la sua tipica atmosfera gotica francese, di cui spicca la cattedrale Notre Dame e il palazzo di giustizia. Rouen è inoltre famosa per essere il luogo di morte di Giovanna D’Arco, che fu bruciata viva nella piazza del mercato nel 1431. Se avete tempo dedicate a Rouen una giornata abbondante, perdetevi nelle sue viuzze e case tipicamente francesi e respiratene l’atmosfera cenando in una brasserie.

Rouen

Da Rouen poi il mio itinerario proseguiva sulla costa e la prima città che ho visitato è Dieppe: una bell’atmosfera da cittadina nord europea, famoso porto e ottimi ristoranti di pesce. La città è molto ventosa e infatti ogni due anni nei grandi prati sopra le scogliere si svolge un festival degli aquiloni. Se amate i bei paesaggi, il mare del nord europa, e l’incessante urlare dei gabbiani Dieppe è il posto che fa per voi! Scherzi a parte, è sicuramente una graziosa cittadina da includere in un Tour della Normandia.

Dieppe Spiaggia

Seguendo la costa verso ovest incontriamo poi il paesino di Etretat, famoso per le splendide scogliere e falesie bianchissime e luogo ideale per delle belle passeggiate sopra le scogliere, e panorami letteralmente mozzafiato.

Etretat

Etretat scogliere

Dirigendoci verso le famose spiagge dello sbarco incontriamo poi la località balneare di Deauville, meta di vacanza dell’alta società francese  e non sin dagli inizi del 1900. Quest’atmosfera da Belle Epoque è ancora perfettamente presente a Deauville, ma sono qui solo di passaggio perché sono veramente curiosa di respirare quel pezzo di storia così importante che queste coste hanno vissuto non troppo tempo fa.

spiagge dello sbarco

La costa è un susseguirsi di pittoreschi paesini affacciati sul mare,  ambientazioni ideali di romanzi stile Carlos Ruiz Zafon. Ho deciso di fare base nell’incantevole paesino portuale di Port En Bessin che si trova incastonato tra due scogliere e poco distante dalla Omaha Beach, anche perché è il 15 di Agosto e il paese, dal 1908, festeggia la Benedizione del Mare in ricordo di tutti coloro che sono deceduti in mare: tutta la città si addobba con migliaia di fiori di carta colorati e così anche le barche. Uno spettacolo davvero unico!

Port en Bessin

benedizione del mare

Percorrendo una decina di kilometri tra stradine di campagna ci si ritrova in una delle famose spiagge dello sbarco, Omaha Beach: fu qui che gli alleati americani subirono il più gran numero di perdite. Vedere dall’alto questa spiaggia, capire i meccanismi dello sbarco al Centro Visitatori e passeggiare lungo la spiaggia visitando anche le trincee è un’esperienza che mi ha toccato profondamente e al di la dei (pochi) turisti e di chi semplicemente si godeva la spiaggia, potevo quasi vedere le anime di coloro che arrivarono in questa spiaggia nel 1944.

trincee omaha beach

Per seguire questo itinerario consiglio di spostarsi con un mezzo proprio  per godere al meglio dei panorami che l’alta Normandia sa offrire e viaggiare secondo il proprio ritmo. Nonostante ci siano famose zone balneari non mancano le opportunità di alloggi low cost o comunque ad un budget contenuto magari prenotando con un giusto anticipo.

Alta normandia

Degno di nota devo nominare l’Ibis Bayeaux Port En Bessin, posizione strategica vicino al porto della città e con tutti i comfort e garanzie di un Ibis Hotel.

Ok dopo aver scritto questo post ho solo voglia di estate e viaggi e siccome la Francia ora mi è molto vicina potrei sempre ripensare ad un nuovo tour della Normandia!

Siti Utili:

malaikadany

Nata in Italia nel 1980 con l'immenso desiderio di viaggiare e conoscere luoghi e culture sempre nuove. A 28 anni mi sono trasferita in Kenya dove ho vissut anni stupendi. Al momento mi trovo in Olanda con la mia splendida bambina e viaggio appena posso.

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. Elisa ha detto:

    lo sai che vivo qui ida 5 anni? Torna quando vuoi 🙂
    Elisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *