Un’ (altra) estate olandese

translation services

Non metto in dubbio che sia difficile e complicato vivere con me: sono una persona che segue il sole, terribilmente meteoropatica e che cambia insieme al vento. Mi stanco presto di tutto ciò che è ripetizione ed abitudine e ho bisogno di novità per nutrirmi l’anima.

Beh, siamo ormai arrivati a ben 3 anni che viviamo qui in Olanda. 3 anni e solo 4 traslochi. 3 anni e ancora lo stesso lavoro. 3 anni di nuova vita, esperienze, incontri e amici.

Come terza estate fin’ora non posso lamentarmi.. Sono sempre più ambientata nonostante non parli ancora l’olandese, sono davvero circondata da gente fantastica che spesso riesce a cacciar via dalla mia mente altre situazioni spiacevoli (e meno fantastiche) e aiutano il mio spirito ribelle a rimanere attivo e creativo.

Beh che dire, la sofferenza per non essere sotto i perenni 30 gradi dell’estate italiana è sempre presente (anche se poi qui le belle giornate le godo il doppio che in Italia..) ma qui in Olanda sono presenti talmente tante attività, festival ed eventi che annoiarsi è praticamente impossibile. Ho già scritto in un altro post di quanto sia possibile divertirsi durante l’estate in Olanda, ma ovviamente c’è anche molto di più.

overlooking scheveningen in summer

Vagando per Den Haag, se anche voi come me amate perdervi ecco dove potreste trovarmi..

Hofkwartier: sono innamorata persa di questa zona della città, così viva e ribelle, piena di locali, concept store, negozi e il mio unico ufficio preferito, il Coffee Company di Noordereinde, luogo ideale per un caffè e per lavorare con il computer.

–  Piet Heinstraat: Altra via che adoro.. Semplicemente mi incanto davanti alle vetrine dei negozietti vintage o particolari.. Ma soprattutto è dove faccio Yoga, nel cuore di uno dei quartieri più hippie di tutta la città, lo zeeheldenkwartier.

collage estate zeehelden

Prins Hendricklaan: siamo sempre nello zeeheldenkwartier, altra via assolutamente tipica dove adoro vagabondare. E poi adoro la lunchroom più simpatica della città, l’Het Goude Konijn ( a cui presto dedicherò un post esclusivo) dove mi sento a casa ogni volta che entro.

prins hendrickplein

La spiaggia. Eh beh sennò non sarei io.. E quest’anno oltre a La Cantina quando cerco relax e pace mi piace spingermi all’estremo opposto di Scheveningen, sotto le dune che portano a Wassenaar, dove i beach club sono attrezzatissimi per far divertire i bambini.

zwarte pad scheveningen

-Se poi voglio fare un po’ di vita sociale ecco che il centro di Den Haag è imbattibile: Het Plein, Grote Markt, Veenkade ma anche il già nominato Hofkwartier.. Semplicemente potrei star li di continuo e provare uno per uno ogni bar, ristorante, caffè o pub presente.

grote markt, den haag

Quando passi un inverno pesante ( e per me ogni inverno lo è) l’arrivo dell’estate è una vera e propria celebrazione della bellezza e come lo sbocciare dei fiori in primavera così mi sento rinascere anche io: torna il sorriso, la pelle si abbronza, posso vagare per le strade scaldata dal calore del sole senza battere i denti ed infagottarmi sulla bici, e le lunghe serate estive, quando il sole lascia il posto alla notte per pochissime ore soltanto, risvegliano i miei pensieri, idee, passioni.

Potrei non stancarmi mai, e andare avanti a vivere intensamente 20 ore al giorno limitando il sonno allo stretto indispensabile. Voglio approfittare di ogni secondo di queste giornate estive, imprimere nel mio cuore ogni tramonto e lasciarmi coinvolgere da ciò che accade in città con il cuore leggero.

 

 

malaikadany

Nata in Italia nel 1980 con l'immenso desiderio di viaggiare e conoscere luoghi e culture sempre nuove. A 28 anni mi sono trasferita in Kenya dove ho vissut anni stupendi. Al momento mi trovo in Olanda con la mia splendida bambina e viaggio appena posso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *