Safari in Kenya: agenzie in hotel o Beach Boys?

translation services

Questa è una questione che mi sta abbastanza a cuore,  avendo lavorato in Kenya nelle strutture turistiche ed essendomi imbattuta in molte situazioni differenti.

Quando si arriva in Kenya, in uno qualunque dei tanti resort della costa nord (a sud questo fenomeno è leggermente meno presente..) non appena metterete piede in spiaggia verrete assaliti da tantissimi ragazzi, i Beach Boys, che tenteranno di vendervi di tutto e di più: dall’escursione in barca al safari al Masai Mara, dalle statuette al giro in città.  C’è chi si spaventa per questo assalto, e chi invece cerca l’offerta migliore.

Ora, una cosa che ho imparato con gli anni è che non bisogna scegliere per forza la cosa al prezzo più basso, e che tanto meno risparmiare 20 euro ti cambiano la vita.

Il dubbio di molti è, posso affidarmi ai beach boys? beh, la scelta è ovviamente solo vostra… Può andarvi benissimo, o potete beccare anche la fregatura.

photocredit @dreamsafaris.co.ke

photocredit @dreamsafaris.co.ke

Innanzitutto ricordatevi che noi italiani all’estero siamo famosi non solo per pasta, pizza e berlusconi ma anche per essere poco furbi (anche se sì, noi pensiamo tutto il contrario…) e questo all’estero lo sanno. Sanno che a noi la frase “costa meno qui che li” ci piace tanto, e che abbiamo l’innato istinto di pensare che “quelli dell’albergo ci fregano, quelli fuori no.”

Con questo vorrei solo far chiaro alcune cose, che quando leggo le recensioni su tripadvisor e simili mi fanno venir la pelle d’oca…

Safari Blu Watamu

  • Anche i ragazzi che lavorano nelle agenzie che vendono dentro l’hotel sono bravi ragazzi, e hanno preso l’impegno di lavorare tutti i giorni con orari anche pesanti per garantirsi un entrata economica quanto meno decente. Hanno scelto la via più dura, dove chi si fa gli affari suoi o pensa al solo profitto personale viene licenziato, e dove non si sceglie in base alla voglia se andare a lavorare o meno.
  • I parchi e riserve sono le stesse, sia che li vendano i ragazzi in spiaggia sia quelli dentro l’hotel. Anche alcune strutture possono essere le stesse. Molti beach boys vendono per agenzie approvate, altri no, e la differenza di prezzo può dipendere dal mantenimento dei mezzi o dai servizi offerti, o dal numero di partecipanti al safari/escursione.
  • Non vi lamentate, vi prego, se quando fate il safari con i beach boys l’albergo non vi da la colazione anticipata… Perché anche questo servizio viene pagato dalle agenzie interne all’hotel, in quanto il personale deve iniziare a lavorare prima…non vi sembra???
  • Il vostro Tour Operator non potrà aiutarvi se avete disguidi con un safari non organizzato da un’agenzia dell’hotel. Questo basta saperlo.. se siete d’accordo non c’è problema.
  • Prima di affidarvi al primo “Alfonso, Pomodoro o Zucchero” che vi si presenta, verificate che siano loro gli originali e verificate le informazioni… vi dicono che hanno l’assicurazione? bene, accertatevi che sia vero e valida.
  • Non pensate che chi lavora in hotel guadagni più del beach boys. Questo non è vero.. anzi…
  • E soprattutto..non siate presuntuosi e criticoni! Godetevi la vacanza, con chiunque scegliete di andare, non passate il tempo a lamentarvi!!
  • Detto questo.. scegliete a chi affidare la vostra vacanza con il cuore. Che siano beach boys o agenzie dell’albergo!!

E voi conoscete agenzie affidabili? Avete esperienze positive o negative ? Fatemi sapere!!

malaikadany

Nata in Italia nel 1980 con l'immenso desiderio di viaggiare e conoscere luoghi e culture sempre nuove. A 28 anni mi sono trasferita in Kenya dove ho vissut anni stupendi. Al momento mi trovo in Olanda con la mia splendida bambina e viaggio appena posso.

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. Eli Sunday Siyabi ha detto:

    Non sapevo dei Beach Boys! Ora so cosa aspettarmi (e dove rivolgermi) se mai la fortuna (il fato) mi farà l’onore di farmi tornare in questo splendido paese che è il Kenya. Grazie per aver spiegato così bene la situazione.

    • malaikadany ha detto:

      Se ti rechi nella costa, da Malindi a Diani, tranquilla che te ne accorgerai ben presto!! Ma spero che quel giorno che tornerai in Kenya potremo incontrarci li e farti io da guida!

  2. federica04 ha detto:

    Ciao Daniela, rispondo a questo post non in quanto esperta del settore, come te, ma come turista e grande appassionata di viaggi.
    Io stessa ho partecipato ad un safari in Kenya ed io per prima, nonostante nelle mie vacanze tra Africa e Caraibi mi sia spesso affidata ai beach boys, per una tale esperienza ho preferito prenotare con il mio tour operator, sicuramente più sicuro.
    Tuttavia per le escursioni giornaliere non posso non continuare a scegliere i ragazzi locali e non perché io mi sia trovata male con l’agenzia, anzi, ma ammettiamolo, i prezzi di listino che vengono illustrati negli alberghi sono ESAGERATAMENTE alti.
    Proprio in questo periodo sto organizzando le uscite per il mio viaggio in Messico che ho prenotato per novembre e, solo per farti un esempio, ho scoperto che l’escursione a Chichen Itza che offerta dal Resort costa 98 dollari a persona, prenotata con un’agenzia locale (per altro gestita da tre italiani trasferitisi) mi verrà a costare 38 dollari a persona, per lo stesso identico itinerario e servizio (e così mi è già capitato). E’ un risparmio notevole, soprattutto per chi non naviga nell’oro ma ha comunque il desiderio di conoscere il più possibile il paese ce va a visitare.

    • malaikadany ha detto:

      Ciao Federica!! Sono d’accordo con te infatti non dico che sia sbagliato prenotare con Beach Boys o meno, il mio intento era semplicemente legato ad esagerati apprezzamenti verso i BB e d’altro lato ai commenti esageratamente negativi legati alle agenzie interne. Ovviamente i prezzi non possono essere gli stessi, ed il fatto è legato anche a questioni puramente pratiche..(es commissioni verso l’hotel che permette di vendere al suo interno..) semplicemente non trovo giusto denigrare i ragazzi che lavorano nei villaggi a favore di chi invece non ci lavora. Poi ovviamente ognuno prenota dove e con chi vuole e giustamente bisogna farsi i conti in tasca, ma l’atteggiamento di molte persone è puramente critico rispetto a queste agenzie e questo onestamente non lo trovo giusto.

      • federica04 ha detto:

        No beh su questo concordo con te. Si trovano persone serie, preparate e volenterose da entrambe le parti…senza contare che denigrare in maniera categorica qualcosa o qualcuno è di per sé sbagliato.

        • malaikadany ha detto:

          Esatto era proprio ciò che intendevo dire!!! L’atteggiamento critico e offensivo a priori di molti turisti (soprattutto italiani..) non mi piace, poi per il resto nulla da dire, tutti devono guadagnarsi il pane in fondo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *