Primo mese da expat in Olanda

translation services

Ok, ci siamo è passato un mese. Ora direi che posso tirare un bilancio di queste 4 (quasi 5 ) settimane a Leiden.

Eviterò di soffermarmi sulla questione meteo: siamo a Luglio e fa un freddo becco, cioè per dire…siamo sui 13 gradi, 20 quando va proprio alla grande e trovi tutti in spiaggia.

Il tempo di ieri, 17 Luglio, a Leiden..

Gli Olandesi sono gente simpatica: salutano sempre per strada, non si perdono in convenevoli, hanno un sito web per qualsiasi cosa, non badano a come si vestono (puoi trovare chi in maniche corte e infradito passeggia con qualcuno con piumino e UGG …..) non si spaventano per la pioggia e anche con il diluvio girano bel belli in bici….diciamo che mi piacciono.

Questioni pratiche: come dicevo, hanno un sito web per tutto. Se vai in un ufficio a chiedere informazioni, sono gentilissimi nel risponderti : you can see it  in our web site.. cioè hanno del personale addetto a dirti “fattelo da casa dal nostro sito internet, sta lì per quello no?” Ad esempio io ora devo ancora scegliere l’assicurazione sanitaria da fare…ce ne sono tantissime, tutte più o meno simili tra cui scegliere, ma non ci sono uffici dove andare a chiedere consigli…guarda su internet no? lì c’è scritto tutto! Va beh, mi sa che mi butterò a caso su una delle tante e speriamo bene…

Scelta della casa: Se consideriamo anche quelle che ho accuratamente e dettagliatamente analizzato da internet (ovvio!) ne avrò viste almeno una cinquantina. Dal vivo siamo a quota 15, in una settimana. No.. ero davvero stressata…. o la casa è decrepita e arredati con mobili stile rivoluzione francese (non solo stile…anche età sicuramente..) che la gentile proprietaria centenaria proprio non ne vuole sapere di buttar via e “se prendi la casa ti prendi anche questi e NON li cambi”, oppure trovi la casa stupenda, 3 camere, sala tutto arredato perfettamente…nel quartiere più malfamato della città…O case di 15 mq con tutto incastrato letto-cucina-bagno-sala (e in 3 non ci entri nemmeno..). Però alla fine abbiamo scelto…bella sala, arredata, bel quartiere, due camere..casa old style, bella cucina….però non c’è il lavandino in bagno. Eh no non c’è. Non si potrà davvero avere tutto dalla vita no?? Comunque..vedremo di convincere il proprietario a metterne uno altrimenti ci attrezzeremo con un lavandino portatile…eh sì ho scoperto che esistono….

Però c’è da dire che tutto sommato si sta bene qui…il caldo non ti soffoca e quando esce il sole ti senti rinascere, senti il calore e tutto intorno brilla…si è più rilassati e tanti dettagli che in Italia ci sembrano importanti qui perdono d’importanza…insomma il mio bilancio è più che positivo, l’animo più sereno e siamo pronti ad iniziare questa nuova avventura…

malaikadany

Nata in Italia nel 1980 con l'immenso desiderio di viaggiare e conoscere luoghi e culture sempre nuove. A 28 anni mi sono trasferita in Kenya dove ho vissut anni stupendi. Al momento mi trovo in Olanda con la mia splendida bambina e viaggio appena posso.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 10 aprile 2015

    […] partiti con veramente poco in tasca, nessuna certezza e un contratto di affitto per 6 settimane che ci succhiava buona parte del budget. Ma non avevamo alternative, se non piangerci addosso (che […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *