Come posso aiutarti?

translation services

A parte tante chiacchiere, potrei anche esserti utile.

Ecco cosa puoi chiedermi, ed io sarò felice di consigliarti su questi argomenti

Vita in Olanda

  • Consigli per espatriare in Olanda, informazioni pratiche sulla vita olandese, i primi passi quando ci si trasferisce in Olanda.
  • La ricerca del lavoro, da dove cominciare, come scrivere un buon CV
  •  Viaggiare nei Paesi Bassi: cosa vedere, dove dormire, dove mangiare, come spostarsi, itinerari adatti alle tue esigenze

Vita in Kenya

  • Consigli sul Kenya e norme burocratiche per chi ha intenzione di trasferirsi nel paese africano.
  • Viaggiare in Kenya: cosa vedere, dove alloggiare, a chi rivolgersi per escursioni e safari, come spostarsi, come trovare voli e offerte per il Kenya

Viaggiare sostenibile e responsabile

  • Come organizzare un itinerario di viaggio sostenibile e responsabile.
  • Viaggi low cost: dai voli al couchsurfing, consigli e dritte per aiutarti a programmare la tua vacanza
  • Campi di lavoro e volontariato: a chi rivolgersi, perché farli e dove.

Internet e Marketing

  • I social media: quali e come utilizzarli
  • Consigli sull’uso dei social media per la promozione personale o di un brand
  • Canali per promuovere un business online
  • Traduzioni professionali italiano inglese e viceversa

Scrivimi! galluccidany@hotmail.it O lascia un commento qua sotto, ti risponderò al più presto!

8 Risposte

  1. Tatiana ha detto:

    Ciao Daniela!! Sono Tatiana! Ho letto tramite il sito la tua esperienza! Ti volevo fare una domanda specifica sull’ obbligatorietà dei vaccini in Olanda. Ti spiego. Io ho un bambino di 4 anni e mezzo e stavo riflettendo su un eventuale trasferimento in Olanda!…E’ di vitale importanza per me ,per ovvi motivi, che poi magari ti spieghero’ in privato, sapere se in Olanda le vaccinazioni per i bambini sono obbligatorie, o se viene lasciata liberta’ di scelta. Purtroppo l’ Italia sta’ vivendo un periodo particolare in merito alla questione vaccini. Se non ti disturba mi piacerebbe avere questa notizia specifica. Ti ringrazio anticipatamente

  2. luca morello ha detto:

    Ciao Daniela, vorrei venire in Olanda per un periodo non definito. Ho contatto tramite panarius.nl alcuni privati e agenzie per trovare un piccolo studio indipendente aTilburg( ho notato essere la zona più economica , se ce ne sono altre se me le puoi dire), ma non ho ricevuto risposta. Ho contattato anche un agenzia immobiliare ,ma anche lì non ho avuto risposte. Se mi puoi dare delle dritte per velocizzare la situazione
    , avrei necessità di un piccolo studio di almeno 16 metri quadri in una città coperta dal servizio Greenwheel. Grazie dell’aiuto

    • malaikadany ha detto:

      Ciao Luca, prova ancora a ricontattare le agenzie o i privati. Altrimenti puoi tentare nei gruppi facebook di “housing” nella città dove vorresti trasferirti. Sicuramente gli affitti in città come Tilburg sono più bassi che nei grandi centro come Amsterdam, Rotterdam o Den Haag. Per velocizzare la situazione dovresti essere già in zona per poter visionare personalmente gli appartamenti, spesso le agenzie possono non rispondere pensando che comunque sei fuori e danno la precedenza a chi è già qui. In bocca al lupo!

      • luca morello ha detto:

        Grazie della risposta Daniela, zona leiden si trova niente di economico? Scusa ma non vorrei spendere tempo e soldi in una camera , se poi cerco comunque uno studio. Vorrei rimanere sui 300 euro( inclusive) ,anche meno è meglio,al mese di affitto per lo studio, lo so è poco , ma devo far tornare i conti a fine mese. Certo mi basta trovare uno studio anche solo di 15 – 16 metri quadri vuoto, anche se capisco le difficoltà da uno che non è più teenger

        • malaikadany ha detto:

          Luca, la miglior cosa è cercare su siti come funda.nl. Li trovi davvero tutte le informazioni che chiedi, puoi impostare la ricerca in base alla zona, la metratura, il numero di stanze, se vuoi l’appartamento ammobiliato o meno. Spero che riuscirai a trovare qualcosa, anche se sui 300 euro solitamente si trova più che altro una stanza in appartamento condiviso (e spesso neanche questo..) In bocca al lupo!

          • Luca Morello ha detto:

            Grazie del tuo contributo, mi ha cambiato la visione delle cose, hai informazioni su st marteen? Ho speso 3000 euro di materiale e vorrei che rendesse il piú possible

  3. Silvia ha detto:

    Cara Daniela,
    visto che mi sembra di conoscerti dopo aver letto il blog inizio, così, con un bel “cara” ma detto con affetto, non alla milanese.
    Va beh. Io, mio marito, il mio gatto e il mio cane Marx ci trasferiremo in Olanda in estate.
    Ti scrivo per un banale consiglio, anzi due.
    Io avrei trovato un lavoro, diciamo che ho fatto “one shot one kill”, però per orgoglio non accetterei e ne cercherei un altro. Ti spiego, tanto io so molto di te, avendo letto il tuo blog, quindi tu puoi sapere di me 😀 …
    Io sono una sommelier, se non sa cos’è è normale: sono quella che serve e consiglia e sceglie i vini nei ristoranti per ricconi. Con tutto il rispetto per le cameriere, anche perché io sono una bravissima cameriera, sono una figura più qualificata e soprattutto un ruolo importante in un ristorante.
    Ti racconto tutto questo perché in pratica mando il cv, mi chiamano, prendo aereo, faccio colloquio, mi dicono “uao, grande, perfetto, cercavamo proprio te, non importa per la lingua, puoi parlare inglese, è un ristorante internazionale, a noi serve la tua esperienza sui vini”.
    Faccio la prova, mi prendono. Mi sviolinano alla grande e … mi propongono NOVECENTO euro al mese per 38 ore settimanali. In Italia ne prendo 1500 e sono sottopagata con la scusa del “lavori un posto di prestigio che cv”, di solito un sommelier guadagna a partire dai 1800.
    Ti chiedo, detto tutto ciò: tu che sei lì, cosa mi consigli?
    Accetto, mi tappo il naso, fingo di non sapere che mi stanno proponendo veramente poco e anche meno di quello che potrebbero per legge, loro, nella loro civilissima Olanda… o dico di no e cerco altro? Mi devo ritenere fortunata ad averlo trovato, intendo?
    Io sono una abituata a lavorare veramente tanto e non mi spaventa niente, riparto da zero volentieri, ma almeno vorrei ripartire da zero imparando qualcosa, in questo caso farei la sommelier in un posto in cui in realtà io sarei, citando un paragone sportivo che mi è stato suggerito da un collega, Messi che gioca all’amichevole dell’oratorio. Insomma, niente da imparare e pure pagata davvero poco. Tra l’altro: questo posto è a Rotterdam e a me Rotterdam non piace. Vorrei stare a Den Haag o in un paesino da quelle parti. Mi domando se abbia senso accettare e stare anche in una città che non mi piace, perché magari devo considerarlo come un corso di olandese in cui vengo pagata e non come una lavoro da sommelier, oppure dire di no e cercare qualcosa in cui venga riconosciuta la mia esperienza. Non in termini di denaro, proprio in termini di “sei una sommelier e ti affido la gestione vini del mio ristorante”. Che ne pensi, cara Daniela?
    L’altro consiglio, e qui sarò breve: esistono quartieri in cui è meglio non cercare casa? Io sono una di quelle che “siamo tutti fratelli” ma comunque vorrei stare tranquilla. Hai dei quartieri di Den Haag da consigliarmi per cercare casa? Considerando che io lavoro di notte e torno a casa dopo la mezzanotte…
    Ti ringrazio anche solo per aver letto, se poi sei anche così gentile da rispondermi… allora ti abbraccio.
    Grazie,
    Silvia

    • malaikadany ha detto:

      Ciao Silvia! Grazie per il tuo messaggio. Allora.. Io onestamente credo che 900 euro per 38 ore settimanali siano molto poche.. Ti hanno proposto un contratto scritto? Questa potrebbe essere la paga (forse) di un cameriere sotto i 25 anni, ma per la tua professonalità credo che la paga dovrebbe essere ben più alta.. Io però non conosco il settore e le retribuzioni locali. So però che ci sono moltissimi approfittatori, tantissime brutte esperienze (in particolare per cuochi o pizzaioli, che si son visti reclutare dall’Italia e “rubare” la loro professionalità, sfruttati e non pagati). Poi ti dico anche che se vuoi magari puoi comunque usare questo lavoro per cominciare e venire su, sistemarti in una casa e trovare altro.. Dipende molto dalla vostra situazione, se avete dei risparmi da poter utilizzare o meno, se verreste su indipendentemente da questo lavoro o meno.
      Per quanto riguarda la casa, A Den Haag ti sconsiglierei alcune zone del Laak, lo shildersbuurt e il transvaal: sono quartieri multietnici ma alcune strade non molto consigliate.. Poi tutto ciò che sta “sopra” la Loosduinsekade è generalmente più tranquillo, così come Riswijk. La città è ben servita dai mezzi pubblici, come tutta l’Olanda, e sicuramente dipende da dove trovi il lavoro.. Zone molto tranquille e non lontane dal centro sono il Bezuidenhout,Nassaubuurt, Archipelbuurt.. Mentre altre aree molto comode possono essere il Zeeheldenkwartier, Duinoord, Bomenbuurt e Scheveningen. Una mia amica con il cane aveva trovato un buon appartamento anche nella zona chiamata Waldek, ma rimane leggermente più fuori mano rispetto al centro. Se poi vuoi, scrivimi una mail così ne parliamo meglio (l’indirizzo lo trovi sopra, nel post). Un abbraccio!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *